Il 13. Giugno
NO all’abolizione degli assegni maternità

I punti principali in breve

Gli assegni maternità sono un sostegno semplice ed afficace per le famiglie in difficoltà finanziarie. Il cantone versa gli assegni maternità fino a 10 mesi dalla nascita di un* bambin*. L’abrogazione della legge sugli assegni maternità colpisce soprattutto madri single, famiglie colpite dalla povertà, lavoratrici e lavoratori indipendenti.

Il governo sostiene che l’efficace sostegno attraverso gli assegni maternità non sia necessario. Le famiglie in difficoltà finanziaria si possono rivolgere all’assistenza sociale invece di ricevere gli assegni maternità.
 
L’assistenza sociale non sostituisce però gli assegni maternità e purtroppo, per molte persone, ha ancora una connotazione negativa. Una volta finit* nell’assistenza sociale, è difficile uscirne. Inoltre gli ostacoli da superare per avere diritto all’assistenza sociale sono molto più elevati rispetto a quelli per accedere agli assegni maternità. L’abrogazione degli assegni maternità porta così a tagli sociali a spese delle persone più povere.
 
In aggiunta, i costi si spostano dal Cantone ai comuni. Gli assegni maternità sono pagati dal Cantone – l’assistenza sociale dai comuni.

Tirando le somme, un pacchetto ingannevole!
Dica NO a:

Tagli sociali a carico dei genitori colpiti dalla povertà

Più beneficiari dell’assistenza sociale

.

Più costi per i comuni

Video per la votazione MUBE (tedesco)

I nostri social media